Consigli

Hai bisogno di serramenti nuovi per la tua casa ma sei indeciso tra legno, legno-alluminio e PVC?
Proviamo a darti qualche consiglio utile per orientarti nella scelta, descrivendoti quali sono le peculiarità per ciascuna tipologia.

Legno
È un materiale naturale e, in quanto tale, è rispettoso dell’ambiente e interamente riciclabile. È l’unico materiale, inoltre, che può essere verniciato all’acqua, finitura a minor impatto ambientale. Offre diverse possibilità di scelta tra le varie essenze e pressoché infinite possibilità di lavorazione e personalizzazione. Ciò significa, ad esempio, che si possono ottenere dettagli impensabili in altri materiali e innumerevoli finiture anche in fase di verniciatura.

Da non sottovalutare, infine, la bellezza estetica del legno e la sua piacevolezza al tatto. È sicuramente una scelta di stile oltre che etica. Ricordiamo inoltre che, essendo il legno un materiale naturale e vivo, richiede nel tempo un minimo di manutenzione, mediamente ogni 7/8 anni.

Legno-alluminio
La coppia legno-alluminio garantisce la più alta isolazione termica e acustica e la quasi totale inalterabilità della verniciatura esterna. È la soluzione più adatta nei contesti in cui le condizioni atmosferiche sono avverse. A fronte di una resistenza maggiore, di contro le possibilità di personalizzazione sono limitate e i costi di produzione risultano essere superiori rispetto alle altre tipologie.

PVC
Se consideriamo la versione base di un serramento in PVC, è sicuramente la soluzione più economica. Facendo una valutazione complessiva, però, non possiamo non considerare il rischio di alterabilità del colore nel tempo e le limitate possibilità di personalizzazione. È il materiale meno nobile, ma che dalla sua ha qualche punto di forza, tra cui la leggerezza.